Blog: http://danielesorelli.ilcannocchiale.it

ANNO NUOVO SPERANZA NUOVA!

Riporto un post pubblicato ieri sera sul sito del Collettivo-SdS ( www.collettivosds.tk ), per iniziare l'anno all'insegna della speranza!

Care compagne e cari compagni,
ultimamente ho finito di leggere un libro che ha destato in me parecchio interesse al momento della sua pubblicazione in italia.

Barack Obama (www.barackobama.com) è candidato alle primarie democratiche per la presidenza U.S.A. Dovrà vedersela con Hillary Clinton, Edwards..e altri personaggi molto popolari e di indubbie capacità.

Io, nel piccolo, faccio il tifo per lui. E il suo libro mi convince ancora di più. Obama si presenta come un candidato avanguardista , nei diritti civili (per genoma e per sensibilità verso la storia razziale americana) nella politica economica e nella visione della giustizia.
Sa bene quali lacune ha l'America, e sa bene che le grandi sfide si affrontano non con una nazione lacerata, ma con un patto sociale che tenga dentro tutte le energie vive , dinamiche e nuove della società senza lasciare indietro i meno fortunati.
Nessuna livellazione sovietica, ma neanche una competizione tribale.
Barack sottolinea come l'America quando ha trovato un patto associativo forte ha sempre vinto le grandi sfide.Esempi importanti sono la Costituzione del '700 che segna la fine di grandi lotte intestine..l'integrazione pre e post bellica con gli emigranti europei..il benessere economico, l'apertura della società nei costumi pur mantenendo radici forti in alcune comunità religiose.

Insomma Obama si ricorda bene di esser parte di un grande paese che garantisce a tutti il "diritto di provarci", ma sa bene che questo non deve avvenire a scapito dell'altro, a scapito dei meno fortunati.
La sua sensibilità sociale, il suo senso di responsabilità e la sua moderna visione del mondo fanno di lui il candidato ideale per una America, divisa, più povera e piena di toppe lasciate dall'amministrazione Bush.

Daniele Sorelli

ps auguri a tutti!

Pubblicato il 4/1/2008 alle 15.28 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web